OPG Šarić - OleaPrima
«OLEA PRIMA OMNIUM ARBORUM EST»
(L’ulivo è il primo tra tutti gli alberi, Lucio Giugno Moderato Columella, conoscitore romano dell’agricoltura )

L’ulivo è presente sulla Terra dagli arbori dell’umanità. Già all’Età della Pietra i nostri antenati raccoglievano i frutti dell’ulivo selvatico, ma i primi alberi furono coltivati e piantati 5-6 mila anniin Mesopotamia, Siria e Palestina, da dove l’ulivo si diffuse nel Mediterraneo contrassegnando fortemente, come una delle colture agrarie più antiche e importanti, le caratteristiche della vita degli uomini fino a diventare simbolo di queste terre.

In quest’ambiente l’ulivo ha giocato un ruolo importante nello sviluppo della civiltà, nell’alimentazione, medicina, economia, mitologia, religione e arte. È diventato non solo l’ingrediente di base dell’alimentazione, ma anche oggetto di commercio e pagamento, e fu usato tra l’altro come medicinale o cosmetico. All’ulivo si diedero molti significati simbolici, diventando così simbolo di pace, vita, salute e abbondanza. Incredibilmente importante e quasi immortale, dal punto di vistadell’uomo fu la stessa divina volontà a crearlo, mentre nel cristianesimo è simbolo della provvidenza divina. L’ulivo è davvero un albero speciale, quasi miracoloso. È longevo, e i suoi alberi possono raggiungere i mille anni di vita. Grazie alla composizione del suolo e al clima ideale l’Istria è adattissima alla coltivazione dell’ulivo, mentre la regione dignanese è una delle migliori nella produzione di olio d’oliva in Croazia.

Back to Top